Archivio

Il prof. Baroffio ha guidato e cantato una prova-lezione sui brani fondamentali del Triduo pasquale.

Il giorno martedì 28 marzo 2017 il prof. Baroffio ha guidato e cantato

una prova-lezione sui brani fondamentali del Triduo pasquale.

Sperando di poter ripetere questa profonda esperienza di canto e di fede.

Grazie!

 

 

Relazione sul Quinto Anno di Attività dell’Associazione: 2015/’16

Pubblichiamo la Relazione sul Quinto Anno di Attività dell’Associazione: 2015/’16.

Ambrogio di Milano, cittadino della storia; Comune di Milano.

3 maggio: Ambrogio di Milano a Palazzo Isimbardi

Rasegna stampa:

Ticino Notizie

Italia Express

Sempione News

Milano Lorenteggio News

Città metropolitana

Il Giornale

ViviMilano

Affari italiani

Galleria fotografica

Video di presentazione

 

Convegno sull'Antifonale Muggiasca

Segnaliamo un convegno che s’è tenuto a Bologna, sull’edizione dell’Antifonale Muggiasca, a cura del prof. Baroffio.

http://www.magazine.unibo.it/archivio/2016/04/05/lantifonario-trecentesco-e-il-repertorio-musicale-ambrosiano

Maria, nel canto ambrosiano: rassegna “La musica delle Emozioni”. Fotografie.

Il coro Aurora Totus ha partecipato, con una scelta di canti ambrosiani di tema mariano, alla rassegna “La musica delle Emozioni”, che si è tenuta a Samarate – Chiesa Parrocchiale, sabato 16/04/2016.

Domeniche di Quaresima 2016: vespri cantati in sant’Ambrogio a Milano

DOMENICHE DI QUARESIMA 2016:

VESPRI CANTATI IN SANT’AMBROGIO A MILANO

Ambrogio costruì quattro basiliche, di cui una su un terreno di sua personale proprietà, per evitare qualsiasi ingerenza dell’imperatrice ariana Giustina. La chiamò “basilica dei martiri” e vi collocò i corpi dei santi martiri Gervaso e Protaso che egli stesso aveva miracolosamente ritrovato. Dichiarò che alla sua morte vorrebbe essere sepolto tra i due martiri: così avvenne e così è tuttora, e la basilica – in forme romaniche – ha assunto il titolo di Sant’Ambrogio.

Qui si celebrano ogni domenica mattina la messa capitolare in latino e nel pomeriggio i vespri, una delle funzioni più caratteristiche e suggestive del rito ambrosiano.

In occasione della Quaresima ben sei cori si alterneranno nella basilica di Sant’Ambrogio per cantare tutte le domeniche alle ore 17 i vespri in canto ambrosiano.

In questo Giubileo della Misericordia, proclamato da Papa Francesco, la basilica di Sant’Ambrogio è chiesa giubilare, insieme al Duomo; pertanto i vespri avranno inizio con l’apertura della Porta Santa. Alle ore 18 verrà celebrata in italiano la messa, animata con alcuni canti ambrosiani dallo stesso coro che avrà cantato i vespri.

L’organizzazione dell’iniziativa è affidata all’associazione Cantori Ambrosiani, che negli ultimi anni ha promosso la ‘messa in rete’ dei gruppi corali che tengono vivo l’antico canto della Chiesa milanese. Un patrimonio antichissimo, di straordinario valore, che oggi conosce nuova vita grazie all’opera appassionata di tanti cantori (www.cantoriambrosiani.org/cori-in-rete/).

I cori coinvolti provengono da varie località della diocesi e si ascolteranno secondo il seguente calendario:

14 febbraio – I Domenicaincapite Quadragesimae – Coro Aurora Totus, direttore Laura Groppetti

21 febbraio – II Domenica: la SamaritanaSchola Ambrosiana di Carate Brianza, dir. Primo Viganò

28 febbraio – III Domenica: Abramo – Coro di Asso, direttore Massimo Sormani

6 marzo – IV Domenica: il Cieco – Cantori Simmaco Aureliani, direttore Gabriele Pedròn

13 marzo – V domenica: Lazzaro – Coro di Novate Milanese, direttore Silvia Beretta

20 marzo – VI domenica: le Palme – Coro di Ternate Comabbio, direttore Davide Curioni

12 marzo 2016 – Milano, Chiesa del Santo Sepolcro. Apertura della Cripta dopo il restauro.

6 marzo, IV Domenica: il Cieco. Cantori Simmaco Aureliani a Sant’Ambrogio. Direttore Gabriele Pedron. Copyright foto: Luca Geronutti

Sant'Ambrogio, 14 febbraio – I Domenica in capite Quadragesimae – Coro Aurora Totus, direttore Laura Groppetti. Copyright foto: Luca Geronutti

GIORNATA DI STUDIO. BREZZO, 3 ottobre 2015

Cari Maestri, cari cantori e cari amici,
sabato 3 ottobre, era veramente una brutta giornata, umida fredda e piovosa. Questo non vi ha impedito di venire a Brezzo di Bedero che è quasi a due ore da Milano, per partecipare a una bella e costruttiva giornata di studio. Un grazie particolare a Silvia Beretta che l’ha pensata e organizzata.
Il taglio iniziale, è stato sugli antichi Santi e Martiri di Milano, con particolare riguardo ai santi Vittore,
Nàbore e Felice,  martiri all’epoca di Diocleziano.
La Pieve di Brezzo, come quasi tutte le altre antichissime è per l’appunto dedicata a San Vittore.
Il Prof. Francesco Cartabia ha dedicato una importante relazione alla storia e all’archeologia di Brezzo di Bedero.
Mauro Luoni ci ha intrattenuto sul lavoro di pubblicazione dell’antifonario conservato per nove secoli nella Pieve di Brezzo e Sandro Riganti ha presieduto il laboratorio musicale.
Matteo Mattarozzi ha curato la raccolta per documentare l’evento.
Conclusi i lavori c’è stato un momento di convivialità e poi la messa vigiliare in canto nella chiesa di San Sebastiano a Bregazzana.
Dunque a tutti, vada il ringraziamento dell’Associazione Cantori Ambrosiani e mio personale.
Ferruccio Ferrari

 

 

Fotografie di Enza M.

Convegno: Che cos’è l’esperienza Spirituale. Mirasole 13.6.15

Il bell’intervento di Madre Ignazia da Viboldone

2015 giugno 13 AI CANTORI AMBROSIANI ESPERIENZA SPIRITUALE <<selezionare qui

 

 

Il canto della notazione ambrosiana – Foto e registrazioni della mattina di formazione Mirasole 31 Gennaio 2015

Al seguente link potete scaricare una cartella contenente tutti i contenuti della giornata di formazione.

Audio – Documentazione – Software di scrittura.

In caso di problemi nell’installare il software Gregoire, provare con la funzione “Esegui programmi creati per versioni precedenti di Windows”, in Pannello di Controllo, Programmi.

Antiqua Laus a sant’Ambrogio. Gallery.

I Cantori di Erba: “Il valore della memoria, la forza della testimonianza”

IL VALORE DELLA MEMORIA, LA FORZA DELLA TESTIMONIANZA”

Il culto dei Martiri nella Pieve di Incino tra storia e attualità.

 I CANTORI DI ERBA hanno organizzato il venerdì 15 maggio 2015 nella prepositurale di Santa Maria Nascente un incontro di preghiera e di canto per onorare i Martiri patroni venerati nella Pieve di Incino,

Si sono riuniti per l’occasione 9 cori del vasto decanato erbese con oltre 200 elementi convenuti per presentare gli inni tradizionali, tramandati oralmente di generazione in generazione, segno di devozione secolare ai rispettivi martiri.

Da Albese con Cassano il  Coro Popolare e il Coro Kalenda Maya (inno a  Santa Margherita,

da Camisasca il piccolo coro della sussidiaria  per San Genesio,

da Cesana Brianza la  Corale “ Don Giuseppe Sacchi” -  per i Santi Fermo e Rustico,

da Galliano di Eupilio il Coro “La Parola Cantata” – per San Vincenzo Martire,

da Rogeno il coro parrocchiale per Sant’Ippolito,

da San Maurizio in Meate d’Erba,

da Tabiago di Nibionno la Corale “Don Olimpio Moneta” – per i Santi Gervaso e Protaso.

I Cantori di Erba hanno introdotto la serata col canto dei 12 Kyrie, della sallenda “Euphemia Virgo..” – dedicata alla patrona della Pieve di Incino – e dall’inno” Deus tuorum militum”, tutti in canto fermo ambrosiano.  

La celebrazione presieduta dal vescovo dell’eparchia dei copti cattolici di Tebe Luxor -  Mons. Joannes Zakaria –  ha visto la partecipazione di tutti i parroci interessati, rivestiti degli abiti corali distintivi delle rispettive dignità, che hanno proclamato dal pulpito virtù e atti dei loro martiri.

 Nell’occasione è stata presentata una elegante edizione in tiratura limitata di 200 esemplari, stampata dalla Parrocchia prepositurale di Erba dal titolo:

Et vera dicendo coronas acceperunt

(Augustinus Hipponensis, sermo 328 in natali martyrum, 2.2)

Note agiografiche e inni popolari di santi martiri venerati nella Pieve di Incino

curata da Francesco Andreoni, direttore del coro di Erba, con la trascrizione musicale della melodia degli inni, i loro testi autentici, le passiones nell’originale latino duecentesco e nella traduzione italiana, il cui ricavato è andato integralmente al vescovo celebrante per le necessità pastorali della su diocesi, quale segno tangibile di vicinanza ed amicizia.

Non casuale la presenza del presule egiziano che ha  portato la sua autorevole e toccante testimonianza sul valore del martirio, nella cronaca dei nostri giorni nel Medio Oriente e in altra parti travagliate del mondo del 21° secolo.

E così la morte violenta si trasfigura nella Vita gloriosa,i patimenti in premio,  la storia diventa attualità, la musica Preghiera, la cultura Carità; in una parrocchia del forese  – Erba – si è realizzata vera Comunione e sincera Universalità, caratteri distintivi  della nostra Santa e Bella Chiesa, Cattolica….. appunto!

                                                                                                                       I Cantori di Erba

22 giugno 2013. Giornata di Studio e Preghiera – Sacro Monte. Testi degli interventi.

A grande richiesta, e in seguito al pieno successo della giornata di studio e preghiera del 22 giugno scorso (Locandina 22 giugno 2013), pubblichiamo i testi degli interventi.

Don Norberto Valli – Schema dell’intervento

Don Claudio Burgio – Pratica del canto ambrosiano

Monsignor Claudio Magnoli – Lezionario e Calendario Ambrosiani

Monsignor Marco Navoni – Ambrogio sull’eucaristia

Aurora Totus a sant’Ambrogio. Gallery.

Simmaco Aureliani a sant'Ambrogio. Gallery.

Quaresima in Sant’Ambrogio – Domenica V, di Lazzaro – Coro San Carlo di Novate Milanese

 

 

 

 

11 ottobre 2014 – San Gemolo in Valganna – Coro Aurora Totus e Cantori Simmaco Aureliani

In memoria di Mons. Aristide Pirovano, Coro di Erba, Francesco Andreoni

Il giovane amico Francesco Andreoni, maestro del coro di Erba, priore della confraternita del Santissimo Sacramento di Erba, ci trasmette le prime fotografie del viaggio a Roma del suo coro e di tanti cittadini di Erba.

L’occasione del viaggio era la memoria di Mons. Aristide Pirovano di Erba, missionario in Brasile, poi vescovo, poi superiore generale del Pontificio Istituto Missioni Estere di Milano e infine fondatore del lebbrosario di Marituba, di cui è in corso il processo di beatificazione.

I pellegrini sono stati all’udienza papale; poi hanno cantato per due giorni consecutivi la messa solenne all’altare papale della cattedra in basilica di San Pietro, con il cardinale Francesco Coccopalmerio, milanese di nascita e giurista, e del cardinale Angelo Comastri, toscano, arciprete della basilica di San Pietro in Vaticano.

Ambrogio di Milano, Mirasole. Photogallery © Luca Geronutti.

 

 

Udienza con l'Arcivescovo di Milano Angelo Scola, del 20 dicembre 2013. Photogallery © Luca Geronutti

San Pietro in Ciel d'Oro. Apertura dell'Avvento ambrosiano: Photogallery.

Arcisate. Photogallery e testi

Pubblichiamo fotogallery del convegno di Arcisate e lo schema della relazione del prof. Garzetti: indizi di antichità.

 

Relazione del terzo anno associativo Cantori Ambrosiani, 2013/2014

Pubblichiamo in formato .doc la relazione del terzo anno associativo, approvata nell’assemblea finale dell’11 luglio 2014.

Relazione finale attività 2013-2014

Milano – Santo Sepolcro – Messa in suffragio di Raffaele Lino. © Luca Geronutti

Galleria Fotografica © Luca Geronutti

Cantori Ambrosiani: il coro in Duomo. 2 giugno 2013. © Luca Geronutti

Nel quadro di una iniziativa sperimentale circa il servizio musicale della messa domenicale in Duomo delle ore 12.30 (si legga la relazione del secondo anno di attività), il nostro coro è ritornato a cantare in Duomo.

Ha celebrato don Claudio Burgio, maestro di cappella della cattedrale.

Galleria fotografica. Domenica delle Palme 2013.

Relazione Secondo Anno di Attività dell’Associazione

Pubblichiamo al seguente link la relazione sulle attività realizzate dalla nostra associazione del corso dell’anno associativo 2012-2013.

Relazione del secondo anno di attività dell’associazione

M° Carlo Tettamanti – In margine alla giornata del 22 giugno 2013 a Varese.

Pubblichiamo un contributo del m° Carlo Tettamanti a margine del Convegno varesino del 22 giugno.

A MARGINE DEL CONVEGNO

Visita di Bartolomeo I. Servizio fotografico di Massimo Finizio.

http://flickr.com/gp/finizio/C34d8G

Rodi 2009

Viaggio Rodi 2009 – Dialogo epistolare tra Padre Luke e il Card. Tettamanzi

Il coro ambrosiano si è recato all’isola di Rodi per celebrare l’anno in onore di San Paolo proclamato da Papa Benedetto XVI nel 2009.

La meta è stata scelta anche perchè San Paolo, come risulta dal nuovo testamento, fece naufragio all’isola di Rodi: la tradizione dice sulla spiaggia di Lindos ancor oggi denominata Baia San Paolo, proprio ai piedi dell’acropoli.

I cantori hanno compiuto esecuzioni e azioni di grande importanza.

Il primo di maggio hanno fatto un concerto a sera nell’antico teatro greco di Lindos presenti tutte le autorità locali, riscuotendo grandissimo successo.

Il sabato successivo è stata cantata la solenne messa vigiliare secondo il rito ambrosiano nella chiesa cattolica di San Francesco a Rodi. Tutta la celebrazione presieduta da padre Luke dei frati minori francescani della custodia di Terra Santa, si è svolta in latino.

La mattina successiva i cantori hanno partecipato alla “Divina liturgia pontificale” celebrata in cattedrale dal Metropolita greco ortodosso S.E. Kyrillos. Al termine del pontificale, vi è stato in arcivescovado un lungo e importante incontro ecumenico con Kyrillos e sono stati eseguiti in sua presenza diversi canti ambrosiani.

La sera nella cattedrale cattolica di Santa Maria della Vittoria, concelebrazione sempre e tutte in latino e in rito ambrosiano, presiedute da Padre Luke si sono tenuti i vesperi e la benedizione eucaristica e poi la messa in canto.

A sera inoltrata il rcevimento ufficiale dei cantori presso il consolato italiano dove pure su invito del console Dott. Donatella Berni, si è svolto un breve concerto.

Il succesivo martedì, al mattino, alle porte della chiesetta ortodossa di San Paolo in baia San Paolo a Lindos, sono state cantate le lodi degli apostoli in rito ambrosiano, concluse dall’inno bizantino e dalla benedizione del Metropolita Kyrillos. Padre Luke ha confermato che sull’isola è stata la prima volta che cattolici e ortodossi hanno pregato pubblicamente insieme.

13 marzo 2013 – Intervista a Ferruccio Ferrari sul triduo pasquale – radio Mater

Qui potete scaricare il file mp3 dell’intervista che il nostro Ferruccio Ferrari ha avuto presso radio Mater, il 15 marzo 2013.

Argomento: il santo triduo, ambrosiano con riferimenti al rito romano.

Discorso introduttivo per la Festa Graca del 24 marzo 2013 – Ferruccio Ferrari

FESTA NAZIONALE GRECA 24/25 MARZO 2013

MILANO – CHIESA ORTODOSSA DI SANTA MARIA PODONE

Brevi cenni introduttivi al concerto di musica ecclesiastica:

IL CANTO AMBROSIANO INCONTRA IL CANTO BIZANTINO”

Con la partecipazione del coro “Cantori ambrosiani” di Milano e del coro “Filatonite” di Salonicco.

Alla presenza di Sua Eminenza Gennadios, del Console greco, delle autorità civili e militari, dell’archimandrita Teofilatto e di Monsignor Luca Bressan, Vicario episcopale per l’ecumenismo, l’Avvocato Ferruccio Ferrari dell’Associazione Canori Ambrosiani ha rivolto un saluto agli intervenuti.

  1. Siamo nei primi vesperi dell’Evangelismos, festa che dal secolo settimo d.C. è stata istituita – nove mesi prima di Natale – per celebrare l’annuncio dell’arcangelo Gabriele a Maria a Nazaret: Maria che con la sua accettazione diventa la Theotokos, la madre di Dio.

Peraltro la festa odierna entra nel calendario ambrosiano soltanto verso l’ottavo secolo mentre prima l’unica e più grande festa della Madonna con lo stesso mistero dell’annunciazione era già celebrata, e viene celebrata ancora oggi nella seste e ultima domenica di avvento che è quella che precede il Natale.

Analogamente la chiesa bizantina celebra la stessa festa il 26 dicembre e la chiesa di Roma al 1 di gennaio.

  1. Il 25 marzo del 1821 il Metropolita Germanos di Patrasso, diede inizio alla sollevazione dei greci contro l’oppressione turca che durava da più di tre secoli. Le successive vittorie furono il frutto della guida del comandante Teodoro Kolocotronis. Così quella odierna oltre che una festa mariana, è anche la festa dell’indipendenza del popolo greco, popolo fratello cui dobbiamo la filosofia, l’arte e la fede.

Sono particolarmente commosso nel fare questo saluto perché dal 1976 e cioè da quasi quarantanni, ho una costante frequentazione con la Grecia, con Atene, e in particolare con l’isola di Rodi, e tante volte mi è capitato sia ad Atene che a Rodi che a Lindos che nel villaggio di Lardos di partecipare alle celebrazioni del 25 marzo.

  1. Questa sera presentiamo un concerto di musica ecclesiastica che porta come titolo “il canto ambrosiano incontra il canto bizantino”: La ragione di questo concerto è il grande rapporto fra la liturgia ambrosiana e la liturgia bizantina. Questo si evidenzia tra l’altro, nelle preghiere dei fedeli, nella posizione del Credo dopo i riti offertoriali e prima della Anafora e da numerosi altri elementi. Ciò consegue in parte dal fatto che almeno quattro fra i proto vescovi di Milano erano greci, Anatalo, Calimero, Mirocle e Eustorgio I°. E molti del clero di Milano erano greci, anche all’epoca di Ambrogio: basti pensare che durante l’episcopato di Ambrogio, dal 374 al 397 dopo Cristo egli inviò alla diocesi di Trento tre missionari greci che facevano parte del clero di Milano, i Santi Sisinio, Martirio e Alessandro, poi martiri in Val di Non. Altro importantissimo legame fra la chiesa di Milano e la chiesa bizantina fu la “commorazione genovese”: dall’arrivo dei Longobardi nel 569 fino al 650 ,la chiesa milanese fu esule a Genova e Genova era allora terra bizantina: ciò consentì alla liturgia ambrosiana di arricchirsi con nuovi rilevanti apporti di testi bizantini.

  2. Da ultimo, sono lieto di dare uno speciale saluto a Sua Eminenza Gennadios arcivescovo metropolita d’Italia e Malta. Ricordo con commozione gli incontri a Rodi con Sua Eminenza, allora giovane vescovo di Kratias, a casa dell’indimenticabile amico comune Manoli Papaioannou, fratello del defunto Apostolos, Metropolita di Karpatos e Kasos. In quegli incontri e in quei pranzi si parlò molto della Divina liturgia e particolarmente di epiclesi che in alcune anafore ambrosiane (la quinta e la sesta) viene come nel rito bizantino, dopo l’anamnesi.

  3. Saluto tutte le autorità civili e militari presenti, e in particolare l’amico Archimandrita ed Iero Monaco Papas Theofilatto Vitsos e tutti gli intervenuti.

Buon ascolto.

Cuasso al Monte – 17 febbraio 2013 (copyright © Luca Geronutti)

Convegno 16 febbraio 2013 – Biblioteca Ambrosiana (copyright © Luca Geronutti)

Il 16 febbraio s’è tenuto presso la Biblioteca Ambrosiana un convegno dal titolo “Per tramandare il Canto ambrosiano”.

Relatori: Angelo Rusconi e Matteo Garzetti

Moderatore e ospite: mons. Marco Navoni

Ospite speciale: il prof. Thomas F. Kelly

Concept: Cantori Ambrosiani e Signum Ambrosianum

Alpe di Giumello, scuola intensiva di canto. Galleria fotografica (© Matteo Garzetti)

22 settembre 2012 – Convegno Cori Ambrosiani, Varese Villa Recalcati

Video dell’Evento.

Matteo Mattarozzi – e l’assessore pianse al canto del Gloria.

 

 

13 maggio 2012 PARROCCHIA DI BRUSIMPIANO E CUASSO AL MONTE

Il Punto Stampa – Lecco: messa in latino nella chiesa parrocchiale di San Giovanni

26 ottobre 2011 GIORNATA CIRILLO-METODIANA

Cattolici Romani – video della Messa dei Santi Cirillo e Metodio

2 giugno 2011 – CONSEGNA DELL’ONOREFICENZA CIVICA

Comune di Rho – Consegna dell’Onoreficenza Civica al Maestro Scomparin

Relazione primo anno di attività associativa 2011-2012

Pubblichiamo al seguente link la relazione sulle attività realizzate dalla nostra associazione del corso dell’anno associativo 2011-2012.

Relazione primo anno di attività