Il cristianesimo non è una religione

10 novembre 2016 | 0 commenti

DOMENICA 13 NOVEMBRE 2016
INIZIO DELL’AVVENTO AMBROSIANO

Il cristianesimo non è una religione

Dopo più di sessanta anni mi diverte e mi commuove ricordare una circostanza di
allora. In prima liceo classico Fratel Paolino (allora non si conoscevano i
cognomi dei professori) ci insegnava in modo molto brillante e anche molto
spirituale, italiano, latino,storia dell’arte e religione. Era uscito su un
giornale un articolo di impostazione anticlericale, che diceva che le religioni
sono fra loro più o meno equivalenti: noi ragazzi lo avevamo trovato offensivo
per la chiesa cattolica, e chiedemmo a Fratel Paolino il suo parere. Fratel
Paolino rispose che l’affermazione era pienamente corretta, in quanto il
cristianesimo non è una religione.
E così ci spiegò che si intende per religione il tentativo di un uomo, di un
gruppo di uomini o di un popolo di cercare di conoscere la verità. Ma sono
tentativi che non riescono mai a raggiungere veramente lo scopo. Forse solo
alcuni grandi filosofi come Platone e Aristotele, sono riusciti ad avere delle
importanti intuizioni.
Invece il cristianesimo non è affatto una religione: è una rivelazione. Questo
vuol dire che non è l’uomo che cerca Dio, ma è Dio che si rivela all’uomo.
Dapprima nell’antico testamento e  poi con totale pienezza nel nuovo testamento
“eterno e unico”. Di qui, concludeva Fratel Paolino, il fatto che il
cristianesimo è verità, in quanto è Dio stesso che ce la rivela, prima in Mosè
nei profeti e nei salmi; e poi attraverso la parola di Gesù Cristo Dio e uomo,
con il nuovo testamento con il quale si chiude la possibilità di ogni
rivelazione ulteriore.
In questo modo il nostro Fratel Paolino ci aveva “chiuso la bocca” dandoci un
insegnamento così importante che lo ricordo ancora dopo più di sessanta anni; e
che voglio richiamare all’attenzione di tutti, ogni volta che sento dire che le
religioni sono più o meno equivalenti. Esse sono il tentativo, a volte mal
riuscito, dell’uomo di accostarsi al mondo spirituale; mentre la fede cattolica
è Dio stesso che ce la rivela ed è quindi l’unica vera fede, al di sopra di ogni
e qualsiasi religione.
E’ quindi importante non seguire il cosidetto “relativismo”. Noi dobbiamo
battezzare, proseguire la successione apostolica e celebrare la messa.
Mistero della fede! Annunciamo la tua morte Signore e proclamiamo la tua
risurrezione, nell’attesa della tua venuta. Con questi pensieri cominciamo il
nostro cammino di avvento e quindi il nuovo anno liturgico.
Buona settimana a buon avvento, abbracci, Ferruccio
Basiglio, 11 novembre 2016, festa di San Martino di Tours, militare, monaco e
vescovo nel IV secolo d.C.

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento