RIFLESSIONE DOMENICA 13 GENNAIO 2013

13 gennaio 2013 | 0 commenti
  1. E’ la festa del battesimo di Gesù nel fiume Giordano, da parte di Giovanni il Battista, all’inizio dei tre anni di vita pubblica di Gesù. E’ una delle “Teofanie” di gennaio. Dice il prefazio “O Dio ti sei manifestato con voce di tuono, dal cielo, sopra il fiume Giordano, per indicarci in Gesù il Salvatore e per riaffermare la potenza della tua luce…. Venne lo Spirito Santo in forma di colomba; hai aperto il cielo, hai benedetto l’aria, hai purificato l’acqua”.

  2. Naturalmente questo battesimo non è un sacramento, perché il sacramento del battesimo, è un dono della Pasqua di Gesù e solo dopo la Sua risurrezione Gesù ha detto “andate e battezzate tutte le genti nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo….e sappiate che io sarò sempre con voi tutti i giorni fino alla fine del tempo”. Però il battesimo di Gesù ricordato oggi, è prefigurazione e profezia del sacramento del nostro battesimo “susceperunt fontes benedictionem tuam, et abstulerunt maledictionem nostram” e cioè l’acqua ha ricevuto oggi la tua benedizione per portar via la nostra maledizione (il peccato originale).

INNO DI AMBROGIO PER LA SERA (all’ora in cui si offre l’incenso)

Provo a tradurre non ritmicamente in modo cantabile, ma in modo da cogliere il pieno significato, qualche strofa di questo inno, Deus creator omnium.

  • Dio, creatore di tutto e reggitore del mondo: Tu rivesti il giorno di splendida luce e la notte con la grazia del sonno.

  • Così il riposo rende le stanche membra di nuovo adatte al lavoro; conforta i cuori angosciati, e allevia la mente stanca.

  • Terminate le ore di luce e all’inizio della notte, ti eleviamo grati la nostra preghiera cantando l’inno, affinchè tu aiuti noi che abbiamo mancato alle promesse a Te fatte.

  • Il profondo del cuore ti lodi, la nostra voce ti canti, il nostro amore a Te si rivolga, e la nostra mente Ti adori.

  • Quando le tenebre profonde della notte concludono il giorno, la fede non conosca tenebre, e la nostra notte risplenda per la nostra fede.

  • Preghiamo Gesù Cristo e il Padre, preghiamo lo Spirito Santo del Padre e del Figlio, un solo Dio onnipotente, la Trinità, riscaldi e protegga chi prega. Amen

Alcuni avvisi: il coro bizantino sarà a Viggiù per una solenne celebrazione, sabato 19 gennaio alle ore 18; il nostro coro sabato 2 febbraio alle ore 17,15 celebrerà solennemente la festa della “Candelora” in San Sabastiano Via Torino (capita in giorni festivi una volta ogni sette anni); e sabato 16 febbraio alle ore 15 vi avverto fin d’ora che c’è un importante convegno in Biblioteca Ambrosiana per la presentazione di un libro realizzato dalla nostra Associazione Cantori Ambrosiani, per i tipi di Signum Ambrosianum Editori. Alle ore 18 a conclusione del convegno il nostro coro canterà la messa di inizio della quaresima nella chiesetta del Santo Sepolcro annessa alla Biblioteca Ambrosiana.

Buona settimana a tutti.

Ferruccio

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento